Sigaretta Elettronica: Steam Engine La Guida




  • Vota La Recensione!:

    Penso che tutti conoscono o hanno sentito parlare del  famoso sito di utility per lo svapo :Steam Engine. Essendo a tratti complicato, ho deciso di postare una guida semplificata del funzionamento di questo grande strumento per la sigaretta elettronica. Non mi soffermerò su tecnicismi esagerati ma semplicemente descriverò a grandi linee come utilizzare al meglio il programma, massimizzando la propria esperienza di svapo. La guida sarà divisa in due macro argomenti:
    1)Coil Wrapping “Creare la propria coil”
    2)”Wire Wizard” proceduta guidata per filo [per capire un pò di cose, utilissima per il controllo della temperatura].


    Andando sul sito steam engine.com in alto avrete le seguenti diciture:

    1)La legge di Ohm “Ohm’s Law”

    2)Creare la propria coil  “Coil Wrapping”

    3)Procedura filo “Wire Wizard”

    4)Battery drain

    5)Mod Range

    6)Eliquid

    7)Convertitore

    Oggi vi parlerà della sezione “coil wrapping” & Wire Wizard.


    Legenda:
    1)Coil= resistenza
    2)Spire= avvolgimento del nostro filo resistivo sul supporto per creare la resistenza
    3)Diametro coil= sarà appunto il nostro diametro della resistenza.


    [COIL WRAPPING] CREARE LA PROPRIA RESISTENZA (COIL):

    PUNTO 1: “Material and Profile” Dobbiamo selezionare il nostro materiale preferito. Io utilizzo sempre il Kanthal A1, quindi selezioniamo nel menù a tendina il KA1. Se utilizzate un altro materiale dovrete scorrere nel menù a tendina e selezionare quello desiderato, così:

    Lasciate pure la dicitura “Round”.

    PUNTO 2: “Diameter of wire”: che diametro ha il nostro filo? Nel mio caso utilizzo sempre del kanthal a1, con uno spessore di 0,32 mm, ossia AWG 28. Per sapere la conversione GAUGE MM guardate questa mia guida:

    Conversione Gauge –>Mm

    Utilizzando un filo da 0,32 mm, selezionerò tale diametro nel riquadro in questo modo:

    PUNTO 3: “Setup”: dobbiamo creare una coil singola, o una dual o tripla coil?
    nel nostro caso manteniamo la coil singola. Se volete rigenerare con una dual coil ad esempio, dovrete selezionarla nel menù a tendina.

    PUNTO 4: “Target resistence“: Ci chiede di quanti Ohm vogliamo che risulti la nostra coil. Nel mio caso metterò 1 Ohm, la classica coil per gli atomizzatori di guancia.

    PUNTO 5: “Inner diameter of coil “: Steam Engine ci chiede che diametro vogliamo abbia la nostra coil. Io in genere utilizzo un diametro di 2/2,5 mm., classico per gli atomizzatori MTL. Inseriamolo:

    PUNTO 6: “leg lenght total”: ci dice QUANTE SPIRE vogliamo fare per creare la nostra resistenza (quanti avvolgimenti fare)
    basandoci sempre sulla classica coil per atomizzatori da guancia: faremo 6 spire su punta da 2, quindi scriviamo il numero 6

    ORA COSA SUCCEDE?
    Nella casellina di destra vedrete il risultato “Results”:

    Il calcolatore ci dice :

    1)Number of wraps: ossia il numero di spire. Con 6 spire avremo una resistenza da 1 ohm, con 6,5 spire avremo una resistenza da 1,07 ohm. Quindi in poche parole il calcolatore ci sta dicendo che se vogliamo la nostra resistenza da 1 ohm, dobbiamo fare sei avvolgimenti. Se ne facciamo 0,5 in più la nostra resistenza sarà superiore all’ohm, infatti ci segnala 1.07 Ohm.
    2)Heath capacity
    3)L’HEATH FLUX ossia il flusso termico.

    Cosa ci dice questo heath flux?
    Che per svapare decentemente dovremo avere circa 200 mw/mm^2 (o anche meno). Il flusso di calore corretto è correlato all’immagine VERDE della fiamma. Nel nostro caso con la nostra coil da 6 spire, su punta da 2, con lo 0,32 kanthal a 11 watt svaperemo con un flusso termico pari a 200 mw/mm^2.

    –>Se voglio svapare con un heath flux di 250 che faccio?
    Inseriamo 250 nella tabella ed Steam Engine ci indicherà il wattaggio da impostare, ossia 14w.


    Da come si evince dalla tabella, qui la fiamma è diventata arancio. Significa che la resistenza rischia di aver un heath flux elevato. Più aumentiamo il wattaggio più aumenterà l’heath flux.
    OVVIAMENTE: il paramentro heath flux dipende dai fori d’aria utilizzati (più il tiro è chiuso maggiore sarà l’heath flux), dal foro d’aria principale, dalla doppia presa della ghiera d’aria ecc. Non è una legge scritta, ma un aiuto sulla creazione di coil ragionevoli.

    —>LIMITE HEATH FLUX: consigliato da molti come 300 mw/mm^2.

    –>L’heath flux non è un indica la temperatura raggiunta dalla nostra resistenza (ma può darci indicazioni approssimative su quanto stiamo scaldando la nostra coil, se troppo poco fiamma azzurra, se troppo fiamma rossa SCONSIGLIATA). Per sapere a che temperatura stiamo svapando dobbiamo utilizzare MATERIALI che abbiano un’elevata variazione della propria resistenza ogni qual volta vengano scaldati.

    ES:1] Classica resistenza in Kanthal, 6 spire di 0,32, su punta da 2. Risultato: 1 Ohm. Quando svapiamo vedremo che la resistenza varia dai 0,99 Ohm, agli 1.02/03 Ohm. La resistenza varia (prima di stabilirsi) di pochissimo.
    ES:2]Resistenza in Titanio o Nife48, solite spire, solito diametro. Resistenza iniziale 0,50 Ohm, durante la svapata questa può raggiungere anche l’Ohm. Quindi varia moltissimo il valore della resistenza . Ecco cosa fanno i circuiti per il controllo della temperatura. Sanno che se la resistenza varia di “X” allora la temperatura è pari a “Y”, mediante quelle che vengono definite come CURVE, TCR, TFR ecc.


    [WIRE WIZARD:] E’ sezione molto interessante specialmente per chi come me, svapa col controllo della temperatura [TC] In alto a sinistra possiamo mettere il nostro setup della nostra coil. Mettiamo velocemente 6 spire “Wraps” su diametro di 2 mm di kanthal A1 0,34mm. Il risultato è evidente:
    Avremo una coil di 0,887 Ohm con una TC precision pari a 2.
    Due è un valore bassissimo, ecco perchè un filo come il kanthal o similari NON è idoneo al controllo della temperatura. Il filo ha sostanzialmente oscillazioni nulle della propria resistenza.

     Cosa succede se al posto del kanthal selezioniamo il Titanio ? Manteniamo lo stesso diametro, supporto ecc.
    Avremo un valore in Ohm molto più basso: 0,29 Ohm. (tranquilli è normale con questi materiali. Non dovremo spingere le nostre coil, a chissà che wattaggi) con una TC PRECISION pari a 1053.
    Ecco perchè col titanio, nife, nichel et similari è possibile svapare col controllo della temperatura. Perchè la loro resistenza oscilla moltissimo ogni qual volta pigiamo il fire della nostra box.
    TC PRECISION CONSIGLIATA: >500
    Più è elevata la TC precision maggior sarà la precisione dei nostri circuiti per capire quale è la temperatura generata dalla nostra coil


    Molti si affacciano al mondo del controllo della temperatura utilizzando materiali come l’acciaio [SS316, SS316L, SS317 ecc]. Il problema è che l’acciaio è idoneo al controllo della temperatura ma non è così preciso. Con la stessa coil che abbiamo fatto col titanio qui sopra, avremo una TC precision inferiore del 80%. Quindi chi utilizza l’acciaio è  convinto di svapare a TOT gradi , quando in realtà sta svapando a TOT gradi + 1 . Non è preciso, non lo consiglio per svapare in maniera ottimale col TC.
    es. semplice: io svapo con l’acciaio a 220 gradi, in realtà sta svapando a 240. C’è una bella resistenza
    Guardiamo la CURVA DELL’ACCIAO  SS316L:

     

    E’ praticamente una linea retta. Ecco perchè è considerato poco preciso l’acciaio. Guardiamo invece il titanio:

    L’acciaio è sempre piatto, il titanio modifica esponenzialmente la propria linea. Ecco spiegato perchè servono materiali con una TC precision elevata.


    [WIRE WIZARD] PARTE DUE: Per chi vuol capire qualcosa del controllo della temperatura:
    Spesso sentiamo parlare di curve dei materiali? Come si creano ? Le possiamo creare manualmente inserendo il TCR del nostro filo (è un valore dichiarato dai produttori di fili).
    Es Zivipf dichiara che il NiFe48 ha un TCR pari a 400. Noi possiamo creare la nostra curva basandoci sul quel TCR. Come si fa?
    Inseriamo un materiale custom (creato da noi) con quel TCR. Se utilizzate escribe (con circuito DNA)dovete semplicemente importare un nuovo materiale, ed una volta selezionato dovete modificare il coefficiente TCR. Ne parleremo più avanti quando posterò la guida di escribe.
    Vi consiglio sempre di utilizzare le curve TFR di Steam Engine.


    Bene, non voglio mettere nessun TCR, voglio le curve di Steam engine, dove le trovo?
    Sempre nella sezione Wire Wizard , una volta selezionato il nostro materiale , clicchiamo su DNA200:

    Clicchiamo successivamente su “Download TFR table as CSV” ed avremo il nostro bellissimo file excel contenente dei valori.
    Una volta scaricato il nostro TFR (Che varia in base al materiale scelto) lo possiamo caricare su escribe (se utilizziamo DNA), semplicemente importando un nuovo materiale, ossia il CSV appena scaricato.


    Ho fatto il massimo per spiegare in maniera esemplificativa come funziona steam engine, ed a cosa è correlato [TC]. Nei prossimi giorni inizierò a scrivere come utilizzare al meglio il controllo della temperatura.

    Recensioni Correlate

    Condividi La Recensione!