Sigaretta Elettronica: Pulire il filo resistivo




  • Vota La Recensione!:

    Lo pulite il filo resistivo prima di rigenerare?
    Ecco una domanda che pongo sempre ai miei amici/conoscenti del mondo dello svapo.
    Purtroppo spesso e volentieri compriamo fili SPORCHI, LERCI e ci facciamo ingannare dal mero aspetto estetico di essi.
    ma dove va tutto ste nero? Non lo voglio sapere.
    Vi faccio vedere un pò di immagini del filo che compro da un famoso produttore tedesco. Si tratta di kanthal A1. All’apparenza sembra perfetto ma…:

    Ma allora come faccio a pulirlo?
    -Andate al supermercato e compratevi l’ALCOOL ALIMENTARE, O ALCOOL PURO DI 95 GRADI  O ALCOOL BUONGUSTO (sono sinonimi). Il costo si aggira a circa 10 euro al litro (a causa delle accise sui superalcolici). Mi raccomando comprate questo e non l’alcool denaturato, quello viola per intenderci.
    -Strofinate con un pezzo di scottex il filo resistivo da ambe due i lati, pulitelo qualche volta sinchè non vedrete più nessun residuo NERO sullo scottex
    -Lasciate il filo a “riposare” per qualche minuto, l’alcool evaporerà e non rilascerà sostanza alcuna sul filo.
    -Eventualmente lavate sotto l’acqua corrente calda il filo pulito ed asciugatelo con lo scottex
    -Ora potete rigenerare!;)

    Ci vuole un pò di pazienza?
    E’ vero ma ne vale la pena per la nostra salute, chissà che diavolo di residui di lavorazione sono quelli e dove vanno a finire.
    Io lo faccio una volta al mese, mi metto li un’oretta e ne pulisco a decine

    Anche se il filo non rilascia residui è da pulire?
    Dai ci vogliono solo 10 secondi! Armatevi di pazienza e pulite qualsiasi filo che acquistate!

    Ricordo che il filo nel mio esempio è un Kanthal A1, altre leghe non ne ho provate salvo l’acciaio SS316L che fortunatamente è pulito.

    P.s:
    Potete utilizzare il suddetto alcool anche per pulire le coil incrostate! Fa miracoli

    A presto con le prossime utility!

    Recensioni Correlate

    Condividi La Recensione!