Recensione Eleaf Istick Pico 25




  • “L’iStick Pico 25, un grande schermo da 0.91 pollici che offre un’interfaccia chiara ed intuitiva, ricarica veloce da 2A, firmware aggiornabile con funzione di pre-riscaldamento della coil, un kit dallo stile unico e potente. Alimentato da una batteria 18650 (non inclusa), l’iStick Pico 25 è in gradi di arrivare fino ad 85W di potenza massima e supporta atomizzatore fino a 25mm di diametro..”


    Caratteristiche:

    -Dimensioni: 25.0mm*48.0mm*104.0mm
    -Peso: 143.2g
    -Potenza: 1-85W
    -Ricarica: 2A
    -Maximum output current: 50A
    -Connettore: 510
    -Batterie supportate: 18650 ad alto scarico (min. 25A)
    -Modalità Output: VW/Bypass/TC(Ni,Ti,SS,TCR-M1,M2,M3)
    -Resistenze supportate: 0.05-1.5ohm (TC)
    -0.1-3.5ohm (VW)


    Prestazioni: 9/10
    Durata Batteria: 9/10
    Erogazione:7/10
    Qualità: N/D: visto la sopresa della Pico 75w che dopo 2 mesi ha perso metà vernice, aspetto a dare la valutazione.
    Affidabilità: 9/10
    Prezzo: 9/10 Dovrebbe costare sui 30/35
    Portabilità: 8/10


    Conclusione: 

    Come con la sorella, la prima cosa che ho fatto è stata quello di aggiornare il software della box. L’unica differenza che ho riscontrato (oltre che per dimensioni e peso, rispetto alla pico 75w) è che si possono utilizzare atomizzatori con un diametro molto elevato (fino a 25mm di diametro). Quindi rende perfettamente compatibile la seguente box con i classici atomizzatori da cloud chasing.
    L’erogazione ed il circuito sono nella norma, non molto reattivi ma affidabili. La qualità a primo impatto sembra buona, ma come ho scritto sopra aspetto a dare un giudizio visto le sorprese con la precedente box Pico. A livello estetico è molto bella e molto maneggevole, il prezzo poi è un surplus per noi consumatori.
    Ottima box non solo per new entry, ma anche per vecchi svapatori come me.


    Gallery:

     

    Recensioni Correlate