Sigaretta Elettronica: Come pulire un atomizzatore




  • La sigaretta tradizionale è usa e getta, quella elettronica invece, necessita di un’attenta manutenzione almeno una volta a settimana.

    Perchè pulire gli atomizzatori?
    Pulire gli atomizzatori è di fondamentale importanza per la manutenzione e la durata dei vostri gioiellini, che siano rigenerabili o non rigenerabili, TUTTI hanno bisogno di un’attenta pulizia che deve protrarsi nel tempo.
    -Vi capita mai di svapare un liquido e sentirci ancora il precedente? Capita spesso con i liquidi “pesanti”.
    -Vi capita mai di veder delle incrostazioni nel drip-tip, tank, o nella campana della rigenerazione? Accade spessissimo, specialmente con i tabacchi o i cremosi “Americani”.
    -Vi capita mai di comprare un clonaccio ed avvertire un forte sapore metallico o di gomma durante la svapata?
    Tutte queste problematiche possono essere risolte mediante una semplice pulizia. Ecco il mio personale metodo (ormai da anni) per pulire perfettamente i nostri valorosi atomizzatori.

    Metodo 1: Lavatrice Ultrasuoni
    Avrete bisogno di una semplice lavatrice ultrasuoni (si trova a poco prezzo, circa 30 € in rete). Inserite i vostri atomizzatori completamente smontanti al suo interno, mettete un cucchiaino di bicarbonato e fate un paio di cicli. Vedrete i vostri atomizzatori risplendere.

    Metodo 2: Prodotti naturali ed olio di gomito
    Smontate il vostro atomizzatore in ogni suo singolo pezzo, inseritelo in un bicchiere di vetro piuttosto capiente (circa 300/400 ml). Successivamente spremete all’interno dello stesso metà limone , circa 20 ml di aceto BIANCO, un cucchiaio (5gr) di bicarbonato ed infine molta acqua CALDA.
    Non vi preoccupate se questo mix genera schiuma (dovrebbe essere Co2).
    Una volta fatto il tutto, lasciate riposare l’atomizzatore nel bicchiere per un’oretta circa. Successivamente risciacquate il tutto con acqua abbondante FREDDA per due o tre volte. Risultato? Atomizzatore pulito, igienizzato e pronto all’uso.

    Ho comprato un atomizzatore originale/clone e puzza di metallo o  di olio di lavorazione:
    E’ capitato anche a me. Molto spesso gli atomizzatori presentano degli oli di lavorazione che generano un retrogusto schifoso durante la svapata. Smontate ogni singolo componente, inseritelo in un bicchiere ed al suo interno versate un paio di gocce di DETERSIVO PER PIATTI in quanto esso ha delle proprietà che permettono di “sciogliere, mandar via ” i vari residui presenti su diverse superfici di materiale (grazie ai tensioattivi). Lasciatelo riposare per un paio di ore.
    Successivamente risciacquate il tutto e procedete col METODO 2 sopra-spiegato.

    Ma posso pulire la resistenza del mio rigenerabile/non rigenerabile?
    Io ve lo sconsiglio calorosamente. Nei non rigenerabili avrete il cotone impregnato di sostanze piuttosto intense, nel rigenerabile rifate la resistenza, che ci vuole un secondo e non rischiate nulla!

    A presto con nuove utility!

     

    Recensioni Correlate